Le mie creazioni

Chi è online

 135 visitatori online

Statistiche

Utenti : 178
Contenuti : 235
Link web : 6
Tot. visite contenuti : 79898

facebook



Paradiso PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Abdulrazak Gurnah, Paradiso

Il romanzo più importante del premio nobel 2021 Gurnah, si legge tutto d'un fiato e si viene coinvolti nelle vicende dell'adolescente Yusuf, venduto come schiavo dalla famiglia in fallimento ad un ricco mercante arabo. Si attraversa un'Africa multiculturale in un crocevia di lingue, di tribù, di etnie: africani, arabi, indiani ed europei, in particolare i tedeschi, i più temuti. E' un romanzo di formazione dove il protagonista si trova a crescere senza famiglia, senza istruzione, in parte protetto dalla sua avvenenza che in una religiosità anche animista lo fa apparire quasi un portafortuna. Al servizio dello zio Aziz,  in realtà il suo padrone, intraprende un viaggio dalla costa all'interno dell'Africa alla ricerca delle risorse preziose di queste terre in cambio di zappe, teli, collanine e armi. Lo sfruttamento, la violenza, lo schiavismo, le tribù delle montagne sono considerate 'selvagge', permeano già la cultura dell'Africa che ci viene raccontata nei primi del novecento, dove la presenza dei colonizzatori europei è quasi ai margini, ma si capisce che sono i più violenti, spaventano perchè sono in grado di realizzare  strutture e strumenti più avanzati che lasciano stupiti e più facilmente dominabili i veri proprietari di quelle terre. La natura prorompente dell'Africa emerge in molte pagine sia come bellezza che come difficoltà a sopravvivere ai numerosi pericoli ed insidie di luoghi selvaggi.  Ci sono momenti più poetici, dove i primi incontri con l'amore turbano il giovane Yusuf e forse sarà proprio l'amore che riuscirà a dargli la forza di liberarsi, anche per i suoi amici che come lui sono stati venduti da piccoli.

Ultimo aggiornamento Martedì 02 Gennaio 2024 00:20
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna