Le mie creazioni

Chi è online

 2 visitatori online

Statistiche

Utenti : 178
Contenuti : 251
Link web : 6
Tot. visite contenuti : 88549

facebook



Madrigale senza suono PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Madrigale senza suono, Tarabbia Andrea (2019)

Un libro che cattura, dove la musica, le note, gli strumenti, le passioni, il dolore, l'amore, il male, il bene si mescolano e gli spartiti diventano la vita, il suono; l'armonia o la disarmonia ci raccontano storie che attraversano i secoli e la musica è il filo che unisce compositori lontani nel tempo che studiano, modificano e riscrivono rendendo quelle poche note di base ogni volta diverse. Carlo Gesualdo da Venosa è un compositore di madrigali dell'inizio del seicento, un principe napoletano con una vita particolare: in base al ruolo e alle convenzioni deve mantenere l'onore del casato ed è quasi costretto ad uccidere la bellissima moglie che lo tradisce, ma che lui ama e che da pochi mesi è la madre del suo primogenito. Il male e il crimine danno un'impronta particolare alla musica di Carlo e  la sua storia viene conosciuta da Stravinskij all'inizio del novecento, attraverso una presunta cronaca, scritta da un servitore storpio di Carlo, Gioachino, che il musicista non sa dire se autentica, ma non riesce a staccarsene e, la controversa e profonda anima di Carlo gli si svela e lo induce a scrivere il 'Monumentum pro Gesualdo da Venosa'. Il romanzo si dipana tra la cronaca sulla vita di Carlo letta da Stravinskij e il suo diario, su piani che si intersecano pur se i due compositori sono molto diversi tra loro. Lo scrittore della presunta cronaca Gioachino sembra quasi l'ombra di Carlo, vive in sua funzione e gestisce anche l'anima nera, i misfatti del suo principe e muore con il suo padrone, vittime del male inferto e nel tentativo di espiare con il dolore e la musica.

Madrigale senza suono - Andrea Tarabbia - copertina

Ultimo aggiornamento Giovedì 20 Luglio 2023 21:03
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna